Gnudi di ricotta e spinaci

Questo mese, abbiamo scelto di deliziare i vostri palati con una prelibatezza tutta italiana: gli Gnudi di Ricotta e Spinaci. Ma cosa sono gli gnudi? Questi deliziosi gnocchetti sono una specialità tipica della cucina toscana, realizzati senza l’utilizzo di patate, ma con un impasto a base di ricotta e spinaci.

Il risultato è un piatto leggero e delicato, che si scioglie in bocca in un tripudio di sapori. Cosa rende questa ricetta così speciale? L’ingrediente segreto è senza dubbio il nostro olio extravergine di oliva Nostrano. Questo olio, ottenuto dalla cultivar Ogliarola Garganica, si distingue per il suo gusto delicato e armonico, con note erbacee e di mandorla che si sposano alla perfezione con la delicatezza degli spinaci e la cremosità della ricotta. L’olio Nostrano, con il suo profilo aromatico equilibrato, esalta in modo sublime i sapori di questa ricetta, aggiungendo una nota di raffinatezza e autenticità. Ogni goccia di questo prezioso olio contribuisce a esaltare la freschezza degli ingredienti e a creare un’esperienza gustativa davvero memorabile.

Lasciatevi trasportare in un viaggio di gusto attraverso questa deliziosa preparazione, in cui la qualità dei nostri prodotti si fonde con la tradizione culinaria italiana. Buon appetito!

 

INGREDIENTI (per 2 persone – 14 gnudi)

  • 300 g di spinaci (circa 170 g una volta puliti, cotti e strizzati)
  • 150 g di ricotta di mucca fresca
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • ½ noce moscata + quella per la decorazione finale
  • 2 pizzichi di sale + quello per l’acqua di cottura
  • 60 g di farina 00
  • noce moscata
  • sale
  • salvia
  • pecorino stagionato
  • olio extravergine di oliva Nostrano Oleificio F.lli Vieste

PREPARAZIONE

  1. Mettete a scolare la ricotta dal suo siero in modo che risulti più asciutta possibile

  2. Lavate gli spinaci (sceglieteli giovani, in modo da avere foglie più tenere e meno scarto), eliminate le coste più dure e sbollentateli in acqua bollente salata per pochi minuti. Prelevateli con una schiumarola (non gettate l’acqua, vi servirà per cuocere gli gnudi!), strizzateli molto bene (potete aiutarvi con uno schiacciapatate) e tagliateli finemente al coltello.

  3. Sistemate gli spinaci in una ciotola ed amalgamatevi la ricotta ben scolata, il Parmigiano grattugiato, l’uovo, abbondante noce moscata grattugiata e un pizzico di sale; coprite con pellicola e ponete il composto per circa un paio d’ore inf rigo a rassodare.

  4. Formate gli gnudi: con le mani inumidite prelevate una cucchiaiata di impasto e formate una pallina grande poco più di una noce; roteatela nella farina eliminando quella in eccesso. Procedete così fino ad esaurire l’impasto, sistemando gli gnudi via via su di un tagliere rivestito con carta forno. Ponete gli gnudi in frigo ancora per un’ora.

  5. Riportate a bollore l’acqua in cui avete cotto gli spinaci e cuocetevi gli gnudi giusto un paio di minuti; prelevateli con una schiumarola non appena saliranno a galla e distribuiteli nei piatti.

  6. Condite ogni porzione con qualche fogliolina di salvia, scaglie di pecorino grattugiato e un filo d’olio extravergine di oliva Nostrano.